lingua |
valuta |
RSS

Blog

La grigliata

La grigliata è un modo per stare insieme non solo italiano ma anche di molti paesi anglosassoni, organizzarsi nel proprio giardino con il barbecue è un momento divertente per tutte le famiglie. Anche la grigliata può essere un modo per avvicinarsi alla cucina semplice ma che può dare grandissime soddisfazioni. La carne alla griglia può essere arricchita poi con delle deliziose bruschette condite con il prelibato olio extravergine di oliva e arricchite con le varie creme che possiamo trovare nel negozio di Anna.

La grigliata quindi non è solo per gli amanti della carne ma anche un vegetariano può godere delle bontà che la griglia regala. Prima di tutto le verdure grigliate sono deliziose se cotte bene e condite con olio extravergine di oliva, sale ed un pizzico di pepe diventano davvero gustose. Non solo verdure ma anche, come abbiamo detto prima, delle buonissime bruschette che possono essere servite con crema di carciofi, crema di tartufo e crema di asparagi.

Intorno al barbecue, quindi, possiamo riunire tutta la famiglia, nessuno escluso, il barbecue non è solo per gli amanti della carne!

La scampagnata di primavera

Stavo pensando proprio ieri che finalmente sono arrivate le belle giornate e davvero tutto diventa più facile e più bello. E’ vero che io sono un cultore del cibo… si vede anche, è vero che amo il mio lavoro e che questa esperienza con passioneitaliana.com diventa sempre più bella e divertente e quindi quando mi alzo la mattina e vedo il cielo terso ed un bel sole mi viene voglio di prendere il cestino del pic-nic e di cominciare a preparare dei panini gustosissimi.

Proprio qui abbiamo detto più volte che un panino può essere l’espressione di alta cucina, dipende molto dalle materie prime che si usano, dal pane, dai salumi e dal resto del companatico. Allora proprio ieri, prima bella giornata, con i miei figli ed i miei nipoti abbiamo deciso di andare a fare una scampagnata e allora mi hanno messo a lavoro, a preparare panini e tramezzini.

Un buon filone di pane, pizza romana, mortadella, prosciutto, pomodori secchi, crema di asparagi e crema di carciofi ed ho creato un cestino da pic nic davvero gourmet… per finire qualche buona bottiglia di birra che Fabio mi ha consigliato!

Pecorino e miele

Buongiorno a tutti ancora una volta e soprattutto buona traghettata alla primavera! Manca poco ai giorni di sole, al cielo terso, alle gite fuori porta ed anche ai pic nic con tutta la famiglia. Ovviamente la mia bottega in questi casi è presa d’assalto perché una tavolozza di formaggi è ideale da portare nella cesta così come tra il panino. Molte volte si pensa che organizzare una gita con pranzo al seguito sia scomodo e soprattutto non proprio di qualità ma, in realtà, è una convinzione assolutamente sbagliata. E’ una cosa che ripeto sempre a tutti i miei clienti: un pranzo gourmet è fatto prima di tutto dagli ingredienti che si comprano, il made in italy, i prodotti di alta qualità vi fanno sempre gustare un pasto di alto livello!

Oggi vorrei concentrarmi sul pecorino, sicuramente un formaggio particolare e dal gusto molto deciso che può essere delicato e gustoso servito con altri ingredienti. Prima di tutto dobbiamo scegliere la stagionatura e, per organizzare un pic nic direi di scegliere il pecorino piuttosto fresco e di servirlo con miele e marmellate. Vi consiglio di abbinarlo alle marmellate scure ed a quelle di peperoncino e di non dimenticare di stappare una bottiglia di vino rosso!

Crema di funghi porcini

Di solito quello che faccio quando scrivo su questo blog per parlare con voi è raccontarvi in generale dei prodotti della cucina italiana che possono essere utilizzati per preparare ricette deliziose in pochi minuti. In questo caso non voglio discostarmi dai miei consigli ma vorrei analizzare un prodotto in generale che non ha un costo eccessivo ed è di qualità eccellente e poi… diciamolo pure… è uno dei miei preferiti. Se dovessimo domandarmi quali sono i miei piatti del cuore sicuramente direi quelli che evocano i sapori della terra d’autunno per cui i funghi ed il tartufo.

Quello che vi propongo oggi è la Crema di funghi porcini di Bottega 39, un prodotto gustoso, preparato  artigianalmente ed adatto a molti tipi di preparazioni. La crema di funghi porcini può essere utilizzata semplicemente per fare dei gustosi crostini da servire per aperitivo oppure per condire la polenta (vi consiglio di fare dei quadratini di polenta al forno e poi metterci sopra questa crema scaldata con una spolverata di parmigiano!) oppure le fettuccine o gli spaghetti da servire ben caldi con una spolverata di prezzemolo tritato che dà un profumo particolare. Non dimenticate di esaltare tutti questi piatti con un vino bianco italiano sauvignon blanc del 2012!

La scelta dei vini

Ho visto che tutti i miei colleghi di passioneitaliana.com hanno parlato della Pasqua, di come preparare la colazione, dei dolci da scegliere e tanto altro, io ovviamente non posso che parlarvi del momento godereccio per eccellenza e cioè della scelta del vino per il giorno di Pasqua e per la famosa Pasquetta. Ed oggi voglio proprio alzare l’asticella della qualità e suggerirvi dei vini italiani di alto livello per degustare davvero le eccellenze italiane.

Non sto qui troppo a dilungarmi sul made in Italy, sul food e drink italiano perché sappiamo tutti che è ciò che più esportiamo nel Mondo e che sono il nostro orgoglio. La cosa importante da fare è apprezzare per primi noi i tanti prodotti italiani di eccellenza che, alcune volte, neanche conosciamo. Dobbiamo essere orgogliosi di ciò che abbiamo e non solo, ma anche degustare quello che ci rende grandi nel mondo.

Nel mio negozio on line è molto facile scegliere, prima di tutto attraverso una chat possiamo parlare e darvi dei consigli, ma se volete fare tutto da soli non è un problema, potete scegliere il tipo di vino e la regione di provenienza e mettere nel carrello il vino rosso che preferite o il vino bianco che potrà accompagnare il vostro pranzo di Pasqua.

Le delizie di Elena

Ci si sta già preparando per i giorni di Pasqua, sicuramente tra i più allegri dell’anno. La primavera è solitamente un momento estremamente sereno per tutti, nel senso che il cielo terso, il sole che scalda, le giornate che si allungano ci danno la possibilità di trovare qualche sorriso in più. Un altro motivo per essere positivi è sicuramente la preparazione del pranzo di Pasqua ma soprattutto la degustazione dei dolci e della cioccolata.

Come tutti sapete il mio negozio è il regno delle leccornie e dell’alta qualità, seleziono personalmente tutti prodotti artigianali, non voglio che i miei scaffali siano riempiti con prodotti dell’alta distribuzione ma il mio diktat è qualità e artigianato e soprattutto prodotti italiani.

Potrei elencarvi tante cose da scegliere per addolcire queste belle giornate di primavera e per accompagnare questi giorni che ci portano dritti dritti alle uova di Pasqua ma avrei comunque l’imbarazzo della scelta. Vi consiglio quindi di fare un giro nel mio negozio on line e mettere nel carrello le vostre delizie preferite!

Il pranzo per la festa del papà

Manca pochissimo alla festa del papà e come sempre ognuno di noi vuole festeggiare al meglio il proprio babbo cercando il regalo più bello, quello più originale oppure quello più pratico. Io da tanti anni, in realtà, ho capito che il regalo più gradito che io possa fare a mio padre è preparare un bel pranzo con tutto quello che più gli piace e, so con certezza, che trascorrerà una giornata felice ma soprattutto che avrà la forte sensazione che io abbia pensato a lui tutto il giorno ed abbia fatto qualcosa solo per lui.

La cucina che mio padre predilige è quella tradizionale e ciò che non gli sfugge è la qualità delle materie prime, ovviamente, per questo, mi sono rivolta a passioneitaliana.com con i consigli di Aldo, Nicola e Luigi ho potuto confezionare un pranzo con i fiocchi e non solo nella sezione delle ricette di cucina italiana ho trovato tutto quello che mi serviva per il mio menù tradizionale.

E’ stato piuttosto facile portare in tavola dall’antipasto al dolce tutte pietanze che mio papà ha gradito molto e soprattutto ha gradito l’abbinamento con il vino rosso e la grappa a fine pasto.

La colazione di Pasqua

Se c’è una cosa che mi piace della Pasqua è la colazione. A casa mia è una tradizione alla quale non è possibile assolutamente rinunciare, praticamente si mangia senza soluzione di continuità dalla colazione al pranzo, mischiando il dolce ed il salato continuamente J

Girovagando per le botteghe di passioneitaliana.com ho trovato tutto ciò che mi serve per avere sulla tavola il meglio e per soddisfare la gola di mio fratello e dei miei genitori. Si comincia con la frittata con gli asparagi, piatto tipico per la colazione di Pasqua, si passa poi ad un tagliere di affettati con prosciutto, salame, salsiccia, lonza e tanto altro ed una selezione di formaggi, il tutto rigorosamente di alta qualità, un bel bicchiere di vino rosso, l’uovo di Pasqua che deve sempre essere presente e  poi la pizza di Pasqua salata e dolce.

E’ un momento che mi evoca sempre ricordi piacevoli e di grande amore: mi ricorda mia nonna che prepara la Crescia di Pasqua, le mattine di Pasqua della mia infanzia in cui avrei voluto tanto rifiutarmi di seguire la tradizione perché volevo solo il cappuccino ed il dolce; oggi invece più di ogni altra ricorrenza la colazione di Pasqua è un rito al quale non saprei dire di no ed al quale coinvolgo anche amici stretti ed altri parenti.

Il 5 aprile non dimenticate di apparecchiare la tavola con tanti colori e con tanti buoni sapori!

Carlo Cracco e la Gricia

E’ proprio di questi giorni tutta la polemica tra i padri nobili della Amatriciana e lo chef pluri stellato Carlo Cracco che nella puntata di Masterchef Italia ha osato dire che nella Amatriciana ci va la cipolla. Rispetto ed anzi ammiro Carlo Cracco e la sua ricerca delle materie prime così come il suo estro in cucina e niente ho da dire sulle sue ricette ma ci sono dei piatti che hanno una tradizione talmente radicata che non possono in alcun modo essere rivisitate.

La Amatriciana e la Gricia (Amatriciana senza pomodoro) racchiudono tutta la loro prelibatezza nelle materie prime che vengono realizzate, un po’ come tutta la cucina italiana. La nostra cucina mediterranea è semplice ed anche veloce proprio perché ciò che fa davvero la differenza sono i nostri prodotti. Se abbiamo un buon guanciale ed un buon pecorino la Gricia sarà un piatto gourmet in ogni tavola.

Diciamolo pure, questa querelle è stata davvero divertente ed ha ribadito ancora una volta che siamo un popolo di navigatori, poeti, artisti e… cuochi!

La festa del papà con gusto

Ho scoperto che la festa del papà è una ricorrenza che si festeggia quasi in tutto il Mondo e quindi oggi ho deciso di raccontare la giornata del 19 marzo come una giornata di festa e per noi papà un giorno davvero magico. Le mie figlie ormai sono grandi per cui non aspetto più con ansia il regalino che mi portano da scuola fatto con le loro mani oppure lo slancio con abbracci e baci ma non hanno perso il gusto di dire al loro papà che gli vogliono bene e, da buongustaie, lo fanno sempre con un buon pranzetto.

Voi direte… bhe giocano facile considerando che nella boutique del cibo italiano trovano tutto il necessario per deliziare il loro babbo! Sicuramente si, è proprio per quello che voglio consigliare a tutti i figli di regalare per la festa del papà tutto ciò che può esaltare le papille gustative, il babbo sarà felicissimo e potrete condividere tutti insieme un momento gioioso.

Una confezione con tutti i formaggi doc italiani, con qualche buona bottiglia di vino italiano è il modo migliore per trascorrere una giornata in famiglia. In Italia per la festa del papà si mangiano, per tradizione, i bignè di San Giuseppe e allora non dimenticate di accompagnarli con un buon vino da dessert.